Login

Register

Login

Register

Francesine o Oxford?

Una vera e propria “icona”: il tacco alto
21 Marzo 2017
Ralph Lauren: l’uomo che ha creduto nei propri sogni
3 Aprile 2017

Francesine o Oxford?

Sei un amante del turismo enogastronomico abbinato ai tanti luoghi di cultura di cui è ricco il nostro Paese? Lo sapevi che esiste la Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani nella zona di Lodi? Con l’arrivo della primavera perché non percorrerne almeno un tratto…magari con indosso un bel paio di francesine!

Di che scarpe stiamo parlando? Avrai certamente capito, perché questo tipo di calzatura ci fa compagnia già da qualche stagione, con la sua indiscutibile eleganza senza tempo! E si tratta, tra l’altro, di un modello sia da uomo che da donna.

Come mai questa doppia denominazione con la quale la scarpa è nota, ovvero “francesina” e “Oxford” (o “inglesina”) ? E tu, con quale delle due definizioni la conosci e magari…la indossi?
La scarpe francesine storicamente erano le calzature stringate, coi lacci quindi, indossate dalle damigelle e dalle popolane ai tempi della Francia rivoluzionaria. Ecco spiegata quindi la prima denominazione!
E per quanto riguarda la seconda? Il motivo è che, sempre questo tipo di scarpa, fu indossato poi, nell’Ottocento, dagli studenti universitari di Oxford per primi, i quali provenivano dalle ricche famiglie borghesi dell’epoca. Siamo in un momento storico infatti che vede l’affermarsi di questa nuova classe sociale, la borghesia appunto.

Accade quindi che in questo periodo, caratterizzato da importanti cambiamenti, anche determinati cliché legati alla moda della classe aristocratica iniziano ad essere “svecchiati”, e questo riguarderà pure le calzature, che cominciano a modernizzarsi, a fermarsi all’altezza della caviglia ad esempio e a liberarsi delle vistose e a volte stravaganti fibbie che le avevano contraddistinte fino ad allora.

La caratteristica principale delle francesine è la mascherina cucita sopra i gambetti, ovvero le due parti della scarpa dove si trovano gli occhielli per far passare i lacci. Questa mascherina poi, come saprai anche tu, può essere liscia oppure decorata dal tipico motivo a ricamo, che la connoterà allora in senso più casual.
E’ una calzatura, come si diceva, che può dirsi unisex. Per quanto riguarda l’uomo è senz’altro il non plus ultra dell’eleganza, immortale nelle versioni di colore nero o marrone per un outfit all’insegna della raffinatezza, oppure nella versione scamosciata se vuoi restare più informale.

Ma è anche perfetta per lei, dona al tuo look un sapore un pochino garçon, e allo stesso tempo sbarazzino e frizzante, puoi optare per la versione con tacco alto o senza, oppure per quella con tacco a carro armato, di gran moda al momento.

Esistono oggi francesine con i lacci ma anche senza, a tinta unita o colorate, molto carine quelle bicolor nei freschi colori della primavera, come il bianco ed il blu ad esempio, è una scarpa versatile che puoi abbinare sia ad un pantalone che ad una gonna. Se scegli la prima opzione il top sarà un jeans a sigaretta o skinny, o comunque un calzone dalla linea stretta in fondo, se invece preferisci indossare con le tue francesine una bella gonna sopra il ginocchio potresti allora abbinarci (tanto per restare…in tema!) un paio di parigine, ovvero le calze che arrivano fin sopra il ginocchio…il figurone è assicurato!
Che aspetti? Corri anche tu a scegliere il modello di francesina, la scarpa senza tempo, che più ti piace!